EQUIPAGGIAMENTI E IMPIANTI DI FIAMMATURA AD ACQUA
PER FINITURA SUPERFICIALE DI PIETRE NATURALI E MATERIALI
AGGREGATI IN GENERE

La fiammatura ad acqua è un tipo di trattamento superficiale
che utilizza esclusivamente acqua ad alta pressione (da 800
bar fino a 2500 bar) senza abrasivi su pietre naturali e materiali
aggregati in genere.
Il getto d’acqua spinto ad alta pressione contro la
superficie forma cavità più o meno profonde disgregando
preferibilmente le particelle meno resistenti o i cristalli nei loro
punti di giuntura reciproca, accentuando l’intensità del colore
naturale e la struttura granulometrica del materiale.
Il grado di rugosità ottenibile dipende in larga misura dalla
struttura/composizione del materiale stesso, dalla pressione,
dalla velocità di rotazione, dal numero di ugelli, dalla loro
incidenza e distanza dalla superficie.
Si possono ottenere quindi differenti finiture superficiali
adattando i parametri del sistema.
L’impianto, completo e funzionante chiavi in mano, comprende
tutto il necessario per un trattamento completamente
automatizzato (Unita HPE alta pressione, sistemi filtraggio
e prefiltraggio, tubazione flessibili HP, raccorderia speciale,
rulliere, utensili rotanti, cabina a funzione fono-asssorbente).
Un PC-PLC dedicato provvede al controllo dell’intero sistema:
tutte le funzioni vengono monitorate costantemente con
visualizzazione e diagnostica.
Il PC può essere anche usato per
memorizzare i parametri ottimali di lavoro usati secondo il tipo di
materiale da trattare.
A necessità viene anche proposto un servizio di manutenzione
periodica programmata (SAIT MPR) con controllo a item di tutti i
componenti di impianto.

    Vantaggi rispetto agli altri tipi di finitura superficiale.

  • Lavorazione applicabile anche su spessori molto sottili
    (5-10 mm in funzione della compattezza del materiale),
    poiché la struttura del materiale trattato non subisce stress
    meccanici o termici
  • Il colore non viene alterato come nella fiammatura tradizionale
    con i suoi fenomeni d’ingiallimento
  • L’effetto ruvido è molto naturale, omogeneo e regolabile
  • Non si rilasciano prodotti inquinanti
  • Il mancato utilizzo di abrasivi e cariche nell’acqua consente
    massima efficienza e minore usura del sistema
  • Oltre a graniti e silicati in genere l’impianto funziona
    egregiamente, oppurtanemente settato, anche su:
    agglomerati, pietre sedimentarie, marmi cristallini dove libera
    le faccie piane dei cristalli di calcite dando un particolare gioco
    di riflessi


Download PDF


indietro